Associazione Libellule Onlus

“Ho lottato tutta la vita per sconfiggere il cancro dal seno delle donne, ora lascio a voi, coraggiose Libellule, il compito fondamentale di cancellarne il ricordo dalla loro mente". - Umberto Veronesi

Fu proprio la frase detta dal Prof. Veronesi che spinse la Dottoressa Paola Martinoni, chirurga oncologa, a decidere di accogliere un'ambiziosa sfida e trasformarla in una vera e propria mission, resa possibile dall'operato dell'organizzazione da lei fondata, Associazione Libellule Onlus. Un’amica, così viene considerata Paola Martinoni dalle sue pazienti, perché non le lascia mai sole e, nei momenti più bui, riesce a trasmettere loro forza e positività.

L'Associazione nasce proprio come progetto mirato a restituire fiducia, sicurezza e positività a tutte quelle donne che si sono trovate a dover vivere la dolorosa esperienza del tumore al seno e all'apparato genitale. Creata dalle donne per le donne, l’Associazione Libellule Onlus si occupa di prevenzione ed assistenza, fisica e psicologica, durante il difficile e delicato percorso terapeutico del “dopo” diagnosi contrassegnato spesso da gravi disagi.

Ogni Donna è unica e merita tutte le dovute le nostre attenzioni. Viene presa per mano e accompagnata verso il processo di guarigione senza mai essere lasciata sola. Sostenuta da un costante supporto psicologico, attraverso un percorso che la aiuta a riappropriarsi della propria femminilità messa a dura prova dalle terapie, riesce così a riguadagnare fiducia in se stessa, a reinserirsi nel mondo del lavoro e ritrovare il piacere e il calore della famiglia.

In Associazione ogni paziente ha la possibilità di:

•    Fare tutti gli esami in un solo giorno, con esiti immediati, senza stress per l'attesa dei referti o lunghe liste d'attesa per la prenotazione degli stessi;

•    Usufruire di follow-up completi, mirati e su misura, nel giorno desiderato, in un ambiente accogliente e professionale, dove è possibile ritrovare l'affetto che spesso è dato solo dall'amore e calore della famiglia;

•    Fare affidamento sempre sulla stessa figura medica di riferimento per ciascun esame, oltre alla possibilità di avere contatto diretto con i medici in ogni momento e per qualunque problema, dubbio e/o informazione;

•    Beneficiare di una comunicazione empatica tra medico e paziente;

•    Contare sull'accompagnamento continuo nelle varie fasi successive l'intervento/durante le cure, grazie anche all'interazione continua tra i medici dell'Associazione e quelli di altri ospedali da cui la paziente proviene.